0

Il nomos tecnico del cambiamento

Alla fine degli anni Trenta James Burnham, sociologo politico statunitense non troppo letto nei decenni seguenti, concepisce il progetto di un saggio, The managerial revolution, apparso nel 1941. Tradotto per Mondadori nel 1946, La rivoluzione dei tecnici non preconizza l’avvento di una tecnocrazia radicale: piuttosto, muovendo da un’analisi economica di impostazione trotzkista (dalla quale poi…

0

Ti slegherai le trecce

In nessuna arte, come nella poesia, la memoria sembra essere tanto profondamente legata al processo creativo. Non dobbiamo dimenticare, del resto, che gli antichi Greci, alle origini del fenomeno poetico avevano posto una dea, Mnemosýne, la madre delle Muse e la personificazione della memoria, della quale i poeti si facevano interpreti. In maniera analoga agli…

0

Destined for War. Can America and China Escape Thucydides’s Trap?

“A questa Guerra diedero inizio gli Ateniesi e I Peloponnesiaci, infrangendo il trattato di pace trentennale che avevano stipulato dopo la presa dell’Eubea. […] Ritengo che la causa più vera, quella meno manifesta a parole, sia che gli Ateniesi, diventando una grande potenza e incutendo paura ai Lacedemoni, li costrinsero a fare la guerra”. [Thuc….

0

Stratificazioni semantiche nel Cinema Americano Classico

In questo breve saggio ci siamo riproposti di evidenziare alcune prassi tipiche del Cinema Classico Americano enfatizzando soprattutto l’aspetto formale rispetto a quello produttivo. Ne consegue una periodizzazione (1930 – 1939) che non segue quella dei più comuni manuali di Storia del Cinema. Intrecciando saperi e metodologie diverse, come la semiotica, la psicoanalisi, lo strutturalismo…

0

I “nonluoghi” della formazione della classe dirigente e della decisione politica

 I “nonluoghi” della formazione della classe dirigente e della decisione politica (Editrice APES, Roma, 2016, pp. 185, €15.00) è testo che prova a vedere come siano cambiati, sia in Italia che in alcune realtà europee, i luoghi della formazione politica. Pur essendo una raccolta di sei saggi, si tratta di un testo molto coerente che,…

0

Una lettera di Lamberto Pignotti a Giosi Lippolis

Introduzione Presentiamo una lettera inedita  di Lamberto Pignotti a Giosi Lippolis, che sottintende anche un personale rallegramento con il mittente per aver superato, nell’aprile scorso, il traguardo dei novant’anni. Pignotti, una presenza di rilievo non solo nel dibattito sulle ‘due culture’ (l’umanistica, la scientifica) fin dagli anni Cinquanta, ma anche animatore di circoli e correnti…

0

Barbaro-grafie: i non-luoghi della differenza nella comunicazione mediatica

La scorsa estate il direttore di un noto giornale sportivo si è dimesso per le polemiche suscitate da un titolo in cui si definivano « cicciottelle » delle atlete italiane che hanno partecipato alle Olimpiadi di Rio. I telegiornali nazionali hanno dedicato servizi in prima serata all’accaduto. Negli stessi giorni un giornalista di un noto quotidiano nazionale…

0

Il dolore degli altri: fotografia e immigrazione

In un epoca in cui siamo esposti ad una infinità di informazioni la memoria, per non smarrirsi, ricorre al fermo-immagine. Le fotografie forniscono un modo veloce per visualizzare e memorizzare senza disperdere il messaggio, ne possiamo immagazzinare centinaia, nella mente, ricordandole immediatamente. Susan Sontag nel suo libro “Regarding the pain of others”, ultima pubblicazione prima…

0

Riformismo

Prendete la parola riformismo. Si tratta di un termine che negli ultimi decenni, in Italia, ha avuto una gran fortuna al punto che, oramai, tutti i partiti più moderati, sia di destra che di sinistra, fanno a gara per definirsi riformisti. Socialisti, socialdemocratici, cattolici, liberali, radicali, persino conservatori, almeno una volta si sono definiti riformisti….

Copyright Gaia srl - Edizioni Universitarie Romane - p.iva 06984431004 -  Privacy Policy - Cookie Policy -  Sito realizzato da Fabio Perroni