Full Frame

0

Spezzare il silenzio: oppressori e oppressi

Agli inizi degli anni Sessanta del secolo passato in Brasile la percentuale di analfabetismo era molto alta, nel Nordest si aggirava intorno al 60%, infatti su circa 26 milioni di abitanti 15 milioni erano analfabeti. Il Brasile era ancorato al pesante fardello del colonialismo portoghese in cui le masse dovevano rimanere silenziose e avulse dalla…

0

Causalità e casualità. Tra opere prime e postume di due film fastidiosi

Amore tossico (1983,) opera prima di Claudio Caligari (1948-2015) è un film girato con attori non professionisti, in cui sono rappresentati i valori, le liturgie e le abitudini di un gruppo di tossicodipendenti. Realizzato in collaborazione con il sociologo Guido Blumir, il film fotografa la periferia romana dell’epoca, in primo luogo Ostia, invasa dalla droga….

0

Il dolore degli altri: fotografia e immigrazione

In un epoca in cui siamo esposti ad una infinità di informazioni la memoria, per non smarrirsi, ricorre al fermo-immagine. Le fotografie forniscono un modo veloce per visualizzare e memorizzare senza disperdere il messaggio, ne possiamo immagazzinare centinaia, nella mente, ricordandole immediatamente. Susan Sontag nel suo libro “Regarding the pain of others”, ultima pubblicazione prima…

Copyright Gaia srl - Edizioni Universitarie Romane - p.iva 06984431004 -  Privacy Policy - Cookie Policy -  Sito realizzato da Fabio Perroni