Articoli

0

La nascita del Desiderio tra Ragione e Perversione: Uno scritto di Jaques Lacan

L’oggetto del contributo è un analisi critica dello scritto di Lacan “Kant con Sade” apparso per la prima volta nella rivista “Critique” nell’aprile del 1963 ed ora nel libro XI dei Seminari.  Il testo appare nel contesto di un rinnovato interesse per l’opera del marchese de Sade nella Francia e nell‘Europa degli anni 60. Di…

0

Evoluzione dell’università dal medioevo all’inizio dell’età moderna: tra miti e realtà

L’articolo descrive la storia delle Università europee e ne analizza la nascita e lo sviluppo. Le Università nascono come una corporazione all’interno delle città. Dai monasteri si arriva agli studium, alle scuole cattedrali fino alla costituzione delle università. Capire gli inizi ci aiuta a comprendere che in realtà ogni università ha avuto un suo percorso…

0

Quanto può essere faticoso leggere per un bambino? La dislessia evolutiva

I disturbi specifici dell’apprendimento rappresentano una causa frequente di difficoltà. Nonostante abilità cognitive nella norma e opportunità scolastiche adeguate, un certo numero di bambini presenta difficoltà nell’apprendere a leggere, a scrivere e/o ad affrontare il mondo dei numeri. Di norma, questi bambini presentano problemi scolastici rilevanti, nonchè disagi emotivi importanti. Abstract inglese Specific learning disorders…

0

Polis greca e “educazione permanente”

Abstact Il contributo ripercorre luoghi e modalità della “formazione permanente” nella polis classica. Oltre agli educatori professionali, dai sofisti ai maestri di retorica, considera il teatro, le cerimonie pubbliche, i riti collettivi, occasione di promozione di cultura e di condivisione di valori per la società. Abstract The paper considers places and forms of “permanent education”…

0

Educazione formale e non formale e identità linguistica dei profughi siriani in Turchia

Il saggio presenta una panoramica relativa alla risposta alla crisi siriana in campo educativo con particolare riferimento alla questione dell’identità linguistica dei profughi siriani. Il focus del contributo è la situazione dei circa tre milioni e mezzo di profughi siriani in Turchia. Il ruolo delle organizzazioni non governative è centrale soprattutto a livello locale. Il…

0

Qualunquismo

In questo articolo si propongono i primi risultati di una ricerca volta alla comprensione dell’uso del linguaggio nelle produzioni pubbliche, orali e scritte, di alcuni leader italiani comunemente considerati qualunquisti. L’obiettivo è verificare quali effetti cognitivi si ottengano sui destinatari attraverso il discorso e se questi, insieme agli strumenti linguistici sfruttati dal mittente, siano gli…

0

Alfabeti e analfabeti nel mondo globale: il caso italiano

 L’ articolo colloca la riflessione sulle caratteristiche dell’analfabetismo in Italia entro il contesto del fenomeno nel mondo globale. Il contributo si articola in tre parti: le iniziative dell’UNESCO tese a eliminare , almeno a ridurre, l’analfabetismo a livello mondiale; una sintetica rassegna delle metodologie di lettura  e di analisi dell’analfabetismo in Italia, Censimenti e partecipazione…

0

La crisi della democrazia nell’Atene di fine V secolo dalla disgregazione della comunità civica al “ritorno al sociale”

Il colpo di stato antidemocratico del 411 ebbe successo grazie all’abilità con cui i congiurati seppero incrinare il clima di unità sociale e di serena convivenza politica caratteristico della democrazia ateniese. I democratici reagirono con una sistematica promozione della socialità, basata anche su aspetti “comunicativi” (esposizione di iscrizioni con documenti di interesse pubblico, propaganda basata sulla riappropriazione di slogan, realizzazione o valorizzazione di monumenti, promozione di riti collettivi). Poiché individualismo e perdita di coesione comunitaria erano risultati pericolosi per il sistema democratico, la difesa della democrazia fu promossa attraverso la ricostruzione di un tessuto sociale coeso e ideologicamente compatto, in grado di sostenere il singolo nelle sue convinzioni personali attraverso il supporto della società.

0

Neoliberismo, individualismo, utilitarismo ed effetti sul lessico politico

Abstract I grandi mutamenti introdotti dall’emergere del neoliberismo, sul finire degli anni Settanta, hanno comportato nelle società più mature dei forti processi di individualizzazione che hanno indebolito i legami sociali e le forme di solidarietà che avevano caratterizzato lo stare insieme (politico e sociale) degli anni precedenti. Gli effetti di questi mutamenti si riscontrano anche…

Copyright Gaia srl - Edizioni Universitarie Romane - p.iva 06984431004 -  Privacy Policy - Cookie Policy -  Sito realizzato da Fabio Perroni